Protezioni da frane


Eseguiamo interventi di messa in sicurezza di edifici da frane



Gli interventi sono realizzati dalla nostra “SQUADRA DI ROCCIATORI” che si calano con particolari attrezzature lungo le pareti che sovrastano gli edifici. I consolidamenti avvengono in economia bloccando con tiranti, cavi e reti le parti a rischio, oppure a distruzione con malte ad espansione.



Alcuni esempi d’interventi

 

Masso di 40 quintali crolla su abitazione

Masso di 40 quintali crolla su abitazione

Situazioni come queste fanno capire come non si devono mai sottovalutare i pericoli della montagna quando questa incombe sulla casa. Questo masso tondeggiante di 60 tonnellate ha sfiorato la casa, per fortuna senza vittime.

 

L’intervento in questi casi consiste dapprima in un’accurata ispezione delle pareti sovrastanti che permette di localizzare i punti a rischio.

 

Dopo si interviene con tecniche di rafforzamento corticale, per la messa in sicurezza dell’abitazione.

 

Masso di 3 tonnellate a rischio caduta sulle case sottostanti

Masso di 3 tonnellate a rischio caduta sulle case sottostanti
Queste 2 foto eccezionali ci permettono di valutare la estrema pericolosità del masso, posto in parete a 90 mt. di altezza sui tetti delle case e la elevata abilità e professionalità della nostra squadra rocciatori.
Masso di 3 tonnellate a rischio caduta sulle case sottostanti

Il masso stava lentamente slittando in avanti ed era in procinto di cadere sulle case sottostanti.

E’ stato, con molte cautele, bloccato con un reticolo di cavi e quindi inchiodato al suo posto con una serie di tiranti eseguiti al “volo” sul masso stesso.

 

Concatenamento di massi in procinto di cadere su una casa

Concatenamento di massi in procinto di cadere su una casa
Nella foto a dx si può notare la pericolosità dei massi pronti a cadere sulla casa dal tetto arancione 50 mt. più in basso.
Concatenamento di massi in procinto di cadere su una casa
I massi sono stati con cautela irretiti in una rete doppia torsione e quindi inchiodati alla madre roccia con la posa in opera di tiranti in acciaio ed ancoraggi in barre filettate cementate.

 

Masso cade sulle cabine di uno stabilimento balneare

Masso cade sulle cabine di uno stabilimento balneare

 

Inutile dire che qui il pericolo si è appena materializzato in una frana contro le gabine di uno stabilimento balneare, fortunatamente senza vittime.

 

Anche qui l’intervento è consistito in un’accurata indagine della parete sovrastante al fine di localizzare tutte le situazioni a rischio prima di passare ai lavori di messa in sicurezza.

 

 

 

Masso cade sulle cabine di uno stabilimento balneare

 

 

La nostra squadra rocciatori è una delle più abili in assoluto nel panorama dei lavori in quota su corda.


Masso cade sulle cabine di uno stabilimento balneare

 

Conglomerato roccioso cade in un cortile di campagna

Conglomerato roccioso cade in un cortile di campagna
Conglomerato roccioso cade in un cortile di campagna

Questa frana che ha travolto il pollaio di un’abitazione di campagna uccidendo tutte le galline, è stata favorita dalla cattiva consistenza del conglomerato di cui era costituito il costone tartassato da piogge insistenti.

 

L’intervento di messa in sicurezza è consistito nella posa in opera di una rete montata molto aderente al fine di bloccare il degrado continuo cui è sottoposto questo tipo di roccia sotto le intemperie.

 

Nella foto a lato il contadino, dimostrando grande fiducia nel nostro intervento, ha rioccupato interamente l’aia con manufatti e prefabbricati.

 

 

Verifica di un campanile

Verifica di un campanile

Questo intervento di controllo sul campanile ci è stato commissionato al fine di impedire la caduta di mattoni sui passanti causata dal degrado del tempo e dall’azione delle radici delle piante annidate negli interstizi dei mattoni stessi.

 

 

 

Verifica di un campanile

 

 

 

Le chiese sono uno dei nostri più grandi settori di lavoro.


Qui a lato alcuni clienti di un bar si godono la scena dei due rocciatori appesi alla punta del campanile della chiesa madre, intenti ad eseguire le scarniture delle malte ammalorate e la conseguente stuccatura delle connessure del paramento murario del campanile.
Verifica di un campanile

 

Pulizia della facciata di una torre antica dalla vegetazione

Pulizia della facciata di una torre antica dalla vegetazione

Questo intervento è stato finalizzato all’eliminazione della verdura dalla facciata di questa torre alta 40 metri e dalla sua messa in sicurezza tramite la scarnitura delle vecchie malte e la stuccatura delle parti più a rischio del paramento esterno.

 

 

L’intervento è consistito nell’estirpare, possibilmente con la radice, ogni piantina, cespuglio ed albero cresciuto sulle bastionate, e quindi nella somministrazione di diserbante in ogni interstizio (e nelle radici rimanenti) per stroncarne la ricrescita.

 

 

A questo punto le zone a rischio sono state scarnite e stuccate.

Pulizia della facciata di una torre antica dalla vegetazione