Interventi di "ARREDO-VERDE" su roccia


Eseguiamo terrazzamenti rinverditi di scarpate rocciose



Sono “terrazzamenti” realizzati in modo economico ed indistruttibile, con barre in acciaio 24 mm. rivestite in legno quale supporto per i terrazzamenti,  e geostuoie atte a contenere la terra per il rinverdimento.
La scarpata diventa un giardino verticale attraversato da piani orizzontali coltivabili.



Alcuni esempi d’interventi

 

Consolidamento con Terrazzamento su calcare

Sequenza operativa:

Consolidamento con Terrazzamento su calcare







Status Quo:

In questa foto è evidenziata una scarpata in calcare incombente su una casa in ristrutturazione.

Questa scarpata è già in parte franata sul terrazzo dell’abitazione stessa.

 

Messa in sicurezza della parete








Prima fase: Messa in sicurezza della parete

L’intervento consiste nella posa in opera di una rete molto aderente alla parete, avendo cura di inserire tra roccia e rete una geostuoia tridimensionale di circa 3 cm di spessore avente vuoti al 94%.

Questi vuoti favoriscono l’introduzione e il trattenimento del terriccio al suo interno, requisito basilare per puntare al rinverdimento di tutta la parete.

Il colore paglierino mimetico in seguito si confonderà con gli steli delle piante.

Notare come la parete sia molto vicina alla casa.
Montaggio delle palizzate





Seconda fase: Montaggio delle palizzate.

Ogni rientranza, ogni anfratto è chiuso con una palizzata al fine di realizzare sacche di contenimento da riempire di terra per creare punti di rinverdimento in parete e piani coltivabili.

Le palizzate sono rivestite internamente da geostuoia e feltro per impedire la fuori uscita della terra, e da rete elettrosaldata zincata, al fine di rinforzarne la tenuta.

Nella foto 2 operai durante il montaggio delle palizzate.
Terza fase: Riempimento delle palizzate con terreno fertile.

I terrazzamenti sono calpestabili e coltivabili sia con piante ornamentali sia a orto. Le zone verticali di collegamento tra le palizzate, grazie alla geostuoia trattengono la terra e favoriscono l’ascesa dei rampicanti (edera, vite canadese ecc.).

In breve la scarpata rocciosa incombente si trasforma in giardino sempre verde

Nella foto 2 operai durante la sistemazione dei terrazzi.

Riempimento delle palizzate con terreno fertile

 

Consolidamento con Terrazzamento su Terra Marmosa

Consolidamento con Terrazzamento su Terra Marnosa

Terrazzamento di un pendio a protezione di una strada sottostante.

Il vuoto evidente è stato creato da una frana in precedenza caduta sulla strada e poi rimossa. L’intervento è consistito in una prima fase in cui si è consolidata tutta la parete con un impianto di rafforzamento corticale super aderente e “attivo”. Nella seconda fase si è proceduto al terrazzamento considerando che i pali andavano infissi non in terra, ma in roccia marnosa affiorante a causa della frana.

Consolidamento con Terrazzamento su Terra Marmosa








Sequenza operativa:

Lavoro eseguito con corde e materiale da rocciatori da personale specializzato.

Sono stati utilizzati gli stessi alberi tagliati per l’esecuzione del rafforzamento corticale.

Consolidamento con Terrazzamento su Terra Marnosa

 

 

 

 

 

 

 

 

Fase del riempimento della palizzata tramite ribaltabile.

La palizzata ha seguito grosso modo la morfologia del terreno.

Risultato a 4 mesi dall’intervento:

Consolidamento con Terrazzamento su Terra Marnosa

 

 

 

 

Dall'alto

 

 

 

Consolidamento con Terrazzamento su Terra Marnosa

 

 

Dal basso